GLI INCHIODATI

Come uno stormo d’oche
volano i miei pensieri
che oggi più di ieri
vaneggiano nell’aria.

La lontananza è atroce
visto che non presenzio
e tu, col tuo silenzio,
non farmi da mannaia.

Lasci che sia l’estate,
il sole e i suoi colori,
a fondere i dolori
per non avere più guai.

Se vedo scure vele
tutte in balia del vento
è per il sentimento
turbato dall’insonnia.

La vita è rose e spine,
a parte i Beati.
Siamo noi gli inchiodati
su questo mondo boia.

 

Area download dei brani

Cerca nel sito...