Ó PAGGHJÂR - AL PAGLIAIO

Ó pagghjâr

d Bbóngesù:

chi trasc’

n ng' n va cchiù.

Nn jjè na galéra.

Dic' u cucchjêr:

dóva n màgn’n dujh

c n'abbìnghj'n tre.

Gràzi'jh a Ddì

u pân nn mmànga;

chi c' assètta ch nnuja

dammàjh n nfa.

C sta u can,

u sórg' e la jatta,

ân fatt u pàtt:

ji magn e ttu pûr.

Al pagliaio

di Buongesù:

chi entra

non se ne va più.

Non è una galera.

Dice il cocchiere:

dove mangiano in due

si saziano in tre.

Grazie a Dio

il pane non manca;

chi si siede con noi

danni non fa.

Ci sta il cane,

il topo e la gatta,

hanno pattuito:

io mangio e tu pure.

 

Area download dei brani

Cerca nel sito...