LA TRÌD’CA - LA DICERIA

Quann na cósa jè ddìtta,

jè dditta!

U uàjacchjôn d’vènda

ch’cóccja fritta.

 

Zómba da qua,

zómba da ddà

chìja t vó mâl

cundìnua a pparlà.

 

All’àutu jîr

m sò ttruât

u muss tója

cu mìja zz’ccât.


Côm l’à ssapût

Ndina Sc’cuppétta

u ditt curréva

ch la bb’c’clétta.

Quando una cosa è detta,

è detta!

Il grosso guaio diventa inezia,

zucca fritta.

 

Salta di qua,

salta di là

chi ti vuol male

continua a parlare.

 

L’atro ieri

mi sono trovato

il muso tuo

col mio accostato.


Come l’ha saputo

Costantina Moschetto

il detto correva

con la  bicicletta.

 

Area download dei brani

Cerca nel sito...